Serie B. Una Piombino dai due volti cede a Milano, 78 a 84

di Francesco Massei
articolo letto 62 volte
Foto

Piombino – Si deciderà domenica prossima alle ore 18 al Palaterme, la posizione in classifica (e il relativo tabellone playoff) della Solbat Piombino. I gialloblù infatti, cadono a discapito dell’Urania Milano, e vedono Montecatini scappare in classifica a due punti di vantaggio, in attesa dello scontro diretto del 22: niente panico però, visto che in caso di successo del Golfo in terra termale, l’obiettivo quarto posto sarebbe raggiunto a causa dello scontro diretto vinto dai piombinesi nella partita d’andata. Ieri, nel catino bollente del Palatenda, l’Urania invece ha matematicamente conquistato oltre ai due punti, anche la terza piazza in graduatoria, che gli garantirà l’inizio dei playoff tra le mura amiche. Per la cronaca, l’avvio di gara è di marca gialloblù, che partono fortissimo con il canestro di Procacci, a cui fa seguito la tripla di Guerrieri. I lombardi almeno inizialmente, sembrano soffrire i ritmi alti di Piombino, tant’è che chiudono il primo quarto sotto di cinque punti. Al rientro dalla prima pausa, i milanesi reagiscono con i canestri pesanti di Eliantonio (22 punti per lui, con 4/6 da tre) e Ferrarese, riportandosi ad un possesso di distanza, dopo che i locali avevano toccato il massimo vantaggio di 6 punti: deludente invece la prova del grande atteso Laudoni (solo 7 punti per lui), impegnato in un personale duello con il caldo pubblico del Palatenda. Le due squadre vanno all’intervallo sul 41 pari, dopo che allo scadere Ferrarese piazza la tripla della parità; al rientro però, la musica sembra essere cambiata e l’Urania piazza l’allungo decisivo. Eliantonio, Negri e Ferrarese piazzano un break terribile, e in pochi secondi Piombino si ritrova sotto di undici punti. Allo scadere del quarto, Iardella cerca di riaprire la pratica con la tripla che vale il -6, ma che è immediatamente seguita dalla bomba ospite di Biagio Sergio. Negli ultimi dieci minuti di gioco, Milano amministra senza problemi la gara, arrivando anche a toccare il massimo vantaggio di 18 punti; nel finale, con qualche distrazione di troppo tra le fila lombarde, il Golfo mette sei punti negli ultimissimi secondi di gara, fermando il tabellino sul 78 a 84 in favore dell’Urania.

Solbat Basket Golfo Piombino - Super Flavor Milano 78-84

Parziali: 24-19, 17-22, 15-24, 22-19.

Solbat Basket Golfo Piombino: Edoardo Persico 19 (9/12, 0/0), Alessio Iardella 18 (2/4, 4/6), Edoardo Fontana 16 (4/8, 2/3), Dorde Malbasa 8 (2/6, 0/1), Alessandro Procacci 7 (3/5, 0/1), Camillo Bianchi 4 (2/7, 0/4), Giacomo Guerrieri 3 (0/1, 1/3), Riccardo Crespi 2 (1/3, 0/0), Edoardo Pedroni 1 (0/2, 0/2), Tommaso Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Yuri Bazzano 0 (0/0, 0/0), Niccolò Pisolesi 0 (0/0, 0/0)

Super Flavor Milano: Giacomo Eliantonio 22 (4/5, 4/6), Andrea Paleari 18 (6/8, 0/0), Simone Ferrarese 16 (2/4, 2/7), Andrea Negri 11 (1/1, 3/4), Biagio Sergio 10 (2/2, 2/4), Stefano Laudoni 7 (1/3, 1/6), Riccardo Santolamazza 0 (0/2, 0/1), Riccardo Scroccaro 0 (0/1, 0/0), Luca Albique 0 (0/0, 0/0), Jacopo Sedazzari 0 (0/0, 0/0), Renzel Orenze 0 (0/0, 0/0)


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI