Controreplica della Nord a Signorelli: “Mai nominato, perché si offende?”

di Luca Aprea
Foto

Livorno – Dopo lo sfogo di Elio Signorelli in merito al comunicato della Curva Nord a stretto giro, sempre via Facebook, nella serata di venerdì è arrivata la piccata controreplica degli ultras: “Siamo rimasti 'colpiti' dall'intervento di Elio Signorelli, il quale in pratica vorrebbe darci lezioni di coerenza (!). Se qualcuno di indefinito si offende perché gli viene dato del “cagnolino” - prosegue il post - e si sente cornuto in una stanza tra cento potenziali offesi ma senza che nessuno faccia esplicitamente il suo nome così facendo non può che finire per auto-accusarsi. Signorelli – rincarano la dose gli ultras - lo ricordiamo, è apparso e scomparso per volere di Spinelli nel corso di varie gestioni: preso, usato e cacciato, poi ripreso e riusato e ricacciato. E' sempre stato pagato per fare questo ruolo, di conseguenza Elio non poteva far altro che intervenire come ha fatto”.