Il prossimo avversario del Livorno: l'Arzachena

di Carlo Pannocchia
articolo letto 639 volte
Foto
Livorno - La società sarda è stata fondata nel 1964 e per la prima volta in questa stagione si affaccia al professionismo, dopo quattordici campionati consecutivi di serie D. Il biancoverde è il colore sociale. Alla presidenza della squadra c'è Menio Fiorini, l'imprenditore laziale di origine ma Arzachenese da ormai più di trent'anni. Il 16 giugno 2013 sostituisce il dimissionario presidente Tonino Ragnedda. La squadra è formata soprattutto da giocatori con poca esperienza in serie C. Mister Giorico probabilmente si schiererà con il modulo 3-5-2 o 4-4-2. In porta ci sarà Ruzittu, classe 1991. Linea difensiva con a destra Sbardella ex Trastevere e a sinistra l'esperto Piroli mentre il centrale dovrebbe essere Peana, classe 1986. In mezzo l'esperto La Rosa che sarà affiancato da Nuvoli ex Viterbese e dal giovane Casini. Sugli esterni a destra ballottaggio tra Taufer e Trillò mentre a sinistra dovrebbe agire Bertoldi, classe 1995. In avanti la coppia formata da Curcio ex Nuorese e Vano, classe 1991. Quello attuale è il primo campionato di serie C per l'Arzachena. La compagine sarda nella sua storia non ha mai incrociato gli amaranto in alcun campionato in Sardegna. Tra le due squadre non esistono precedenti in Sardegna. L'unico precedente risale alla partita di andata il 3 dicembre 2017: il Livorno vinse 2-1 contro l'Arzachena. Amaranto sul 2-0 dopo 31 minuti grazie ai gol di Vantaggiato e Doumbia. I sardi trovano un gol con Curcio nel secondo tempo ma non riescono a impensierire la squadra labronica. Mister Sottil schierò il Livorno con il 4-2-3-1. In porta Pulidori mentre in difesa c'erano Pedrelli, Pirrello, Gasbarro e Franco. In mediana Luci e Bruno. In avanti Doumbia, Valiani e Murilo insieme alla punta Vantaggiato. Reduce dalla sconfitta esterna contro la Pistoiese (1-0), i sardi occupano attualmente la 14.a posizione con 38 punti, permette alla formazione biancoverde di poter ambira ad una salvezza anticipata. Tra le mura amiche gli uomini di Giorico hanno ottenuto 6 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte. Sono 22 i gol segnati (decimo miglior attacco del campionato), 20 i gol subiti (13.a peggior difesa).
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy