La presentazione. Livorno, contro la capolista la notte della verità

di Luca Aprea
Vedi letture
Foto

Livorno – Monday Night da far tremare i polsi per il Livorno che dopo tre sconfitte consecutive deve provare a rialzarsi proprio contro il Brescia, capolista del torneo. Un incrocio delicatissimo ed estremamente pericoloso che potrebbe risultare decisivo in questa volata finale. In settimana, come sempre accade nei momenti difficili, il club manager amaranto Igor Protti ci ha messo la faccia davanti a tutti cercando di fare scudo a squadra e società e provando a compattare l'ambiente.

Resta il fatto che il Livorno dovrà ritrovarsi proprio davanti all'avversario meno indicato per una squadra che ha un bisogno disperato di tornare a fare punti, possibilmente tre. Le Rondinelle, dal canto loro, però non possono allentare il passo: in attesa del big match tra Benevento e Palermo il successo del Lecce contro il Carpi ha infatti permesso ai salentini di agganciare provvisoriamente in vetta proprio il Brescia. Lotta serrata nei quartieri alti, a differenza di quello che sta succedendo in Serie A, chi è davanti non regalerà niente a nessuno.

Per quanto riguarda le formazioni Breda (che, stando alle dichiarazioni di Spinelli, in caso di sconfitta potrebbe rischiare) dovrà rinunciare allo squalificato Porcino e all'infortunato Bogdan, la cui assenza si sta rivelando pesantissima. Il tecnico amaranto dovrebbe confermare il solito 3412. Rispetto alla disfatta di Cittadella tornerà Luci che dovrebbe fare coppia con Agazzi a centrocampo. In attacco da risolvere il rebus del tandem d'attacco con Murilo, Dumitru, Raicevic, Gori e Giannetti in ballo per i due posti da titolare davanti a Diamanti. In casa biancazzurra Eugenio Corini opterà per il 4312: a centrocampo ritroverà il prezioso jolly Ndoj, che ha scontato il turno di squalifica e che riprenderà il suo posto al fianco di Bisoli jr e del gioiellino Tonali. In attacco attenzione massima alla coppia principe del torneo cadetto, quella formata da Donnarumma e Torregrossa 35 gol in due, 6 in più di quelli realizzati dall'intero Livorno. Un dato impietoso che certifica in modo eloquente la strepitosa stagione delle due punte bresciane e quella da incubo del reparto avanzato livornese.

Fischio d'inizio lunedì sera alle ore 21. Contro la Leonessa serve una notte da leoni. Da leoni amaranto.