Primavera 2. Il Lecce vince a Livorno, 0 a 1

di Stefano Borghini
Foto

Livorno – Il Lecce si aggiudica il big match della quarta giornata di ritorno del campionato Primavera 2, vincendo a Livorno per 1 a 0. Le squadre si affrontano ben coperte, concedendo poco agli attacchi avversari, ne scaturisce così una partita con poche emozioni. Nel primo tempo, i ritmi non sono altissimi e le due formazioni si contrastano a centrocampo. La partita ha una fiammata al 30’ quando i padroni di casa entrano in area avversaria e con un’azione prolungata vanno al tiro prima con Bartolini e poi con De Simone, ma le conclusioni sono respinte prima dalla traversa e poi dal portiere salentino. La replica del Lecce arriva un minuto dopo e corrisponde al vantaggio. Sugli sviluppi di calcio d’angolo, la palla giunge in area a Dario che svetta di testa e conclude a rete, grazie anche all’aiuto di un difensore amaranto che devia la traiettoria. Il Livorno prova a reagire ma gli ospiti ben organizzati in campo non concedono spazi agli attaccanti labronici. Si giunge dunque al 44’ con un’azione personale di Canessa che seppur pressato calcia dal limite dell’area, ma la palla termina a lato. Nel secondo tempo, al 2’ il Livorno ha una ghiotta occasione per pervenire al pareggio. Da una rovesciata al limite dell’area di De Simone, la palla giunge a Canessa che da buona posizione calcia in porta, ma ancora una volta Centonze si fa trovare pronto e devia in tuffo. Successivamente il Lecce, attraverso una buona gestione della palla, prova a chiudere la gara. All’8’ Quarta conclude a lato da buona posizione. Al 19’ Lezzi ci prova direttamente da calcio d’angolo, ma De Chirico non si fa sorprendere e respinge. Al 23’ torna in attacco il Livorno, con un tiro di Dervelan sugli sviluppi di calcio d’angolo, ma la conclusione è centrale e Centonze blocca con sicurezza. Nei rimanenti minuti i padroni di casa non impensieriscono più gli avversari, i quali trovano i varchi per poter arrotondare il risultato, che però, grazie al contributo del portiere De Chirico, rimane invariato. Infatti, il portiere amaranto si oppone per due volte a Suma: al 31’ su un tiro dal limite respinge in tuffo e al 39’ quando il numero 1 esce sui piedi dell’attaccante respingendo la conclusione. L’ultima azione della partita arriva al 43’ ed è ancora di marca giallorossa con un tiro dalla distanza di Angelini bloccato con sicurezza da De Chirico.

LIVORNO: De Cherico, Del Bravo (28’ st Balleri), Fremura, Petri, Dervelan, Bellandi, Bartolini (28’ st Focardi), Bardini, Canessa, Fornaciari (34’ st Malandruccolo), De Simone (7’ st Alesso). A disp.: Mariani, Salvadori, Lenti, Pini, Canessa Axel. All.: Cannarsa

LECCE: Centonze, Pierno, Alfarano, Doratiotto (20’ st Maselli), Dario, Gianfreda, Tarantino (45’ st Vergari), Angelini, Suma (45’ st Avantaggiato), Lezzi (37’ st Castrovilli), Quarta (37’ st Mele). A disp.: Petrarca, Spagnolo. All.a: Siviglia

ARBITRO: Tremolada Paride   sez. Monza

RETI: 31’ Dario