Under 20. Anche Mori tra gli Azzurrini convocati per il Mondiale

di Gabriele Gianfaldoni
Vedi letture
Foto

Livorno - Figura anche il nome del validissimo trequarti centro livornese Federico Mori, nell’elenco dei 28 azzurrini convocati dal Responsabile Direzione Tecnica Alto Livello Giovanile Stephan Abaud e dai Tecnici Fabio Roselli e Andrea Moretti in vista del campionato del mondo under 20, in programma in Argentina nelle prossime settimane, più precisamente dal 31 maggio al 23 giugno. Mori, nato il 13 ottobre del 2000, è tesserato Rugby Etruschi Livorno ed è cresciuto, nelle ultime tre stagioni, dal 2015/16 al 2017/18, nel Granducato, la franchigia labronica creata proprio nell’estate del 2015 e frutto del lavoro sinergico tra gli stessi Etruschi ed i Lions Amaranto Livorno. Alcuni giocatori della squadra dei Granduchi, come appunto Mori, sono cartellinati Etruschi, altri, come l’altro azzurrino, il tallonatore Gianmarco Lucchesi - attualmente ai box per infortunio - sono tesserati Lions. Mori e Lucchesi, dopo aver contribuito ad importanti risultati del Granducato (secondo posto nel campionato nazionale under 16 nel 2015/16 e settima piazza in ambito nazionale under 18 nel 2017/18) sono passati nella scorsa estate in prestito all’Accademia Nazionale Fir, capace di chiudere al secondo posto il girone 1 di serie A e, dopo la vittoria nella prima giornata nei barrage, contro il Noceto, ora ad un passo dal salto in Top12.  Per Mori la partecipazione ai mondiali under 20 rappresenta l’ennesima perla di una collana ricca di successi. Il trequarti, sportivo ‘nipote d’arte’ (suo zio, Fabrizio Mori, è stato un fuoriclasse nell’atletica leggera, nella specialità dei 400 ostacoli: al suo attivo anche il titolo iridato del 1999) è un rugbista completo, in grado di puntare, nella propria carriera, a traguardi di primissimo piano. Il ritiro della nazionale under 20 scatterà venerdì 24 con l’inizio del raduno all’Acquacetosa, a Roma. Giovedì 30 partenza per l’Argentina. I primi tre incontri del torneo sono in programma il 4 giugno (contro l’Australia), l’8 (contro l’Inghilterra) e il 12 (contro l’Irlanda). Ulteriori impegni (con avversari da definire) il 17 e il 22 giugno. Il 23 il ritorno in Italia.