SEZIONI NOTIZIE

La presentazione. Olbia-Livorno, amaranto per l'orgoglio e per la città

di Luca Aprea
Vedi letture
Foto

Livorno – Non è solo. Il Livorno, nonostante sia la posta in palio di quella che è a tutti gli effetti una partita a poker, per usare le parole del sindaco Luca Salvetti, c'è. E ci sarà fino a quando i tifosi amaranto saranno al suo fianco. L'immagine più bella di questa partita, probabilmente, l'abbiamo già vista. I cento innamorati della Vecchia Unione che si sono ritrovati alla stazione marittima per salutare la squadra in partenza per la Sardegna - fatto che visto l'andazzo degli ultimi giorni era tutt'altro che scontato - e incoraggiarla a suon di cori, bandiere e fumogeni, sono forse la cosa più bella vista in questi ultimi mesi.

In campo, una squadra ridotta all'osso con difficoltà perfino a completare i posti in panchina, cercherà, ancora una volta, di onorare l'impegno e la maglia. Contro l'AlbinoLeffe e il Lecco (che, è bene farlo notare, ha vinto tutte le partite tranne quella acciuffata in extremis all'Ardenza) l'impresa è riuscita, a Piacenza no. Adesso è il turno della trasferta gallurese. L'avversario, tra le cui fila milita una vera e propria icona come Emerson, è una delle poche squadre che al momento si trova alle spalle del Livorno, oltretutto con una partita in più. Insomma, si può provare a tornare a casa con un risultato positivo. Se Dal Canto e i suoi ci riusciranno si potrà tranquillamente parlare di impresa. La rosa, già ben oltre i minimi termini, si è ulteriormente accorciata a causa degli infortuni di Braken e Morelli. Parlare di formazione obbligata spesso è una frase fatta, qui è una mera constatazione dei fatti, almeno per quel che riguarda gli uomini. L'unico dubbio potrebbe essere in attacco dove tra Marsura, Murilo, Pallecchi, Canessa e Mazzeo il mister qualche possibilità di scelta ce l'ha.

Fischio di inizio domenica alle ore 15. In questi mesi a dir poco tormentati le poche note liete sono arrivate dal campo che tante, troppe, amarezze ci ha regalato negli ultimi tempi. Provare a sorridere al termine dei 90' in queste condizioni sembrava un'utopia e invece più di una volta è successo, talvolta perfino con qualche recriminazione. Il Livorno gioca, il Livorno c'è.

Altre notizie
Giovedì 26 novembre 2020
23:44 Editoriale Tizio, Caio e Sempronio 20:21 Livorno Calcio Macalli in tackle sul Livorno: "Società inesistente, finirà male" 16:49 Livorno Calcio Tifoso austriaco del Livorno chiama la figlia come noi, Amaranta 15:12 Livorno Calcio Arriva il Pontedera, tra i derby minori il più sentito dal Livorno
Mercoledì 25 novembre 2020
20:48 Livorno Calcio Esclusiva. Heller: "A Livorno si può tornare a parlare di calcio" 20:38 Livorno Calcio L'assemblea dei soci delibera l'aumento di capitale del Livorno 19:32 Editoriale Adios Diego 18:20 Livorno Calcio Un infarto strappa alla vita Maradona, la sua prima in Italia fu a Livorno 13:59 Altro Calcio Serie D. Matteo Frati lascia la Pro Livorno per motivi personali 11:06 Basket Serie B. Libertas 1947 pronta al debutto con le nuove divise 09:36 Basket Serie B. Slitta l'esordio stagionale del Golfo Piombino
Martedì 24 novembre 2020
23:49 Livorno Calcio Il Livorno e il Solvay piangono il Garri, al secolo Edy Filippeschi 23:34 Livorno Calcio Il 25 novembre l'assemblea dei soci che decide il futuro del Livorno 21:28 Basket Serie B. Al via il campionato con tre squadre della provincia di Livorno 17:13 Pallavolo B2/F. Cecina ripartirà a gennaio ma senza Lavorenti 10:48 Livorno Calcio Cornaglia, Sicrea: "Non siamo ancora stati pagati da Carrano"
Lunedì 23 novembre 2020
22:16 Altro Calcio Serie D. Pro Livorno e Real Forte recuperano il 2 dicembre 20:02 Livorno Calcio Esclusiva. Verdolini: “Speriamo entro breve di parlare solo di calcio” 17:48 Basket A/2/F. Il Jolly Acli prima illude poi cede al Brixia Brescia, 44 a 53 15:38 Livorno Calcio Mariani a Telecentro: "Ora si può procedere all’aumento di capitale”